La “guerra” di Sonny Bill a Instagram

Ieri il due volte campione del mondo e centro di Blues e All Blacks Sonny Bill Williams ha palesemente contrastato il social network di Zuckerberg, colpevole di avere rimosso dal suo profilo pubblico un’immagine che lo ritraeva con l’amico e compagno di squadra Ofa Tu’ungafasi durante il match con il Sud Africa.

Sappiamo tutti che il web è cambiato drasticamente da gennaio 2019. Le nuove normative infatti non consentono la pubblicazione di contenuti soggetti a copyright o a proprietà intellettuali altrui (da un certo punto di vista giustamente).

Noi Pirati lo sappiamo bene in quanto più volte a causa di qualche video abbiamo subito la stessa sorte.

Queste le parole del centro che in maniera pungente apre gli occhi ai segnalatori

Ciao @instagram e a tutti coloro che hanno segnalato questa foto. Mi chiedo perché questo contenuto sia stato rimosso dalla pagina mia e di @ofatuungafasi? Sicuramente una semplice foto di qualcuno che esprime gratitudine va bene?

In fin dei conti i protagonisti dell’immagine sono proprio i due tuttineri che si sono visti di colpo eliminare il post con la sola motivazione di aver violato un copyright sulla loro stessa immagine.

Ma per fortuna tutto è bene quel che finisce bene. Il centro All Blacks è riuscito a comprendere dove fosse l’inghippo che gli aveva giocato questo brutto tiro. L’immagine era stata prodotta da un fan, che aveva condiviso sul proprio account Instagram la foto, poi ripresa senza nessun tag dal campionissimo neozelandese. Appena scoperto l’errore Sonny Bill, da vero signore ovale, ha chiesto scusa al legittimo proprietario della foto, taggandolo su Instagram e ringraziandolo per la bella immagine scattata. Inoltre ha chiesto scusa a Instagram, pentendosi dello sfogo precedente.

Quando il rugby è palestra di vita e buone maniere.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *