80esimo minuto sesta giornata


Finita la lunga pausa, torna in campo il Peroni Top12 con un lungo fine settimana che inizia venerdì a Viadana, dove uno scintillante Colorno batte i padroni di casa, in una partita combattuta da entrambe le compagini. Primo tempo nettamente in mano ai padroni di casa che chiudono 17 – 6 e riaprono la seconda frazione con la meta bonus. E qui i ragazzi di Prestera e De Maigny si rianimano fino ad arrivare ad un 22 – 20 che lascia ben sperare e mette a dura prova le coronarie dei tifosi soprattutto quando il piede di Ceresini sancisce il definitivo 22 – 23.

Foto Colorno.

Due vittorie in trasferta ed una casalinga sabato. Nella prima partita della giornata il Valorugby si impone sul Mogliano di coach Costanzo con un netto 0 – 36. Partita dura e poco disciplinata (quattro cartellini gialli, due per parte), che vede gli ospiti prendere in mano le redini del gioco chiudendo il primo tempo con un parziale di 0 – 24 e mettendo in cassaforte il risultato con altre due mete nella ripresa.

Seconda vittoria esterna quella di Rovigo a Firenze contro I Medicei di Presutti e Basson, purtroppo non esaltata da un arbitraggio non all’altezza. Primo tempo leggermente a favore degli ospiti che prevalgono nettamente in mischia, mentre i biancorossi tengono bene. Chiusura dei primi 40 minuti con meta rodigina complice l’ennesimo giallo a De Marchi che Menniti Ippolito, col piede in crisi, non trasforma: 3 – 5. Il secondo tempo si apre esattamente come si è chiuso il secondo; meta rodigina su bella azione offensiva non trasformata, Rovigo continua ad avere l’uomo in più, infatti l’arbitro si dimentica le regole di base, non fischia un vantaggio ai fiorentini, la palla finisce ad Odiete che non si vergogna di schiacciarla in meta, il punto di bonus arriva al minuto 71 per un definitivo 3 – 24.

Foto Bernini.

Vittoria casalinga per il Petrarca Padova che vince sulle Fiamme Oro 24 – 0 stabilendo il risultato nel primo tempo, gestendolo nella seconda frazione senza tuttavia riuscire a guadagnare il bonus, ma consolidando il terzo posto ai danni del XV della Polizia di Stato che perde partita e primato in classifica.

Foto Fiamme Oro.

Nel primo posticipo domenicale a Piacenza Calvisano batte in rimonta il Rugby Lyons 31 – 29; incredibile ma vero senza neanche una meta di Vunisa (Samuela tutto bene? Non mi fare preoccupare). Gara estremamente vivace sbloccata da Izekor al minuto 7, pareggio casalingo con Rollero al minuto 14, al minuto 25 Izekor segna la sua prima doppietta, ma un’altra meta dei padroni di casa e tre calci piazzati li riportano avanti. Il primo tempo si chiude così 23 – 14, mentre nella ripresa i campioni d’Italia accorciano le distanze con una meta trasformata da Casilio, ma i piacentini allungano nuovamente con due calci piazzati portandosi sul 29 – 21. Nei minuti finali la meta di Federico Mori, versione Speedy Gonzales, ed il calcio piazzato da Casilio consegnano la vittoria ai gialloneri di coach Brunello.

A Roma una Lazio in inferiorità numerica (rosso a Teresi), grazie alle mete di De Gasperi e Bonifazi, guadagna un ottimo risultato in chiave salvezza contro il San Donà 16 – 6.

Niente vacanze per il fu Eccellenza che tornerà in campo il 29 dicembre, ma da noi Pirati un grande ed affettuoso a voi e famiglia e che sotto l’albero (maestro ovviamente), possiate trovare quello che desiderate o quello che più vi comoda.

Il rock non eliminerà i tuoi problemi, ma ti permetterà di ballarci sopra.” [Pete Towshend]


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *