Campioni e magagne d’inverno


di Emy Forlani

Il campionato di Serie A (qui tutti i risultati del weekend) è arrivato al giro di boa della fine del girone d’andata, con la sua giornata numero 9.

I campioni d’inverno sono Accademia, Verona e I Medicei ma, mentre la strada per i grigi veneti appare spianata, con 43 punti conquistati su 45 disponibili e numeri impressionanti, le altre due sono tallonate da molto vicino dalle dirette inseguitrici.

Guardando invece le classifiche dal fondo, oggi sarebbero virtualmente già in Serie B I Centurioni, Valpolicella e Romagna, mentre andrebbero agli spareggi CUS Genova, Casale e Perugia, ma la lotta per la salvezza è ancora apertissima in tutti e tre i raggruppamenti.

Civita in azione nella vittoria 10-7 del Cus Torino sui cugini del VII. Foto Medda.

Nel girone 1 l’ultima giornata di andata è stata ricca di scontri diretti e ne è uscita fuori una classifica ancora più corta in vetta, con cinque squadre in soli cinque punti. Il Recco è andato a vincere di misura in casa di un’Accademia tutta grinta e ritmo che ha schierato quindici uomini contati (a causa dell’impegno di sabato della Nazionale U20 e di alcuni infortuni), Biella ha portato a casa una vittoria d’oro da Parabiago e il CUS Torino ha fatto suo di un soffio il derby della Mole. A fondo classifica, Alghero fa suo lo scontro diretto con I Centurioni, neopromossa che sta faticando molto ad ingranare nella nuova categoria.

Classifica: Accademia e Biella 34, VII Torinese 33, Pro Recco 31, CUS Torino 29*, ASR Milano 23, Parabiago 20, Alghero 10, CUS Genova 6, I Centurioni 2.

Valpolicella cede il passo 21-24 in casa contro Paese. Foto D’Alessandri.

Nel girone 2, come già accennato, prosegue il dominio del Verona, che vince ancora e ha ben undici punti di vantaggio sulla Tarvisium e dieci sul Valsugana, retrocesso dal Top12 insieme agli scaligeri al termine della scorsa stagione. La seconda metà della classifica è molto corta e la lotta per evitare retrocessione e play out si preannuncia serratissima fino alla fine: Paese, che è al settimo posto, è a soli cinque punti dall’ultima piazza, occupata ora da Valpolicella.

Classifica: Verona 43, Tarvisium 32, Valsugana 31, Petrarca 25, Vicenza 20, Badia 19, Paese 14, Udine 12, Casale 10, Valpolicella 9.

Il riscatto dei Cavalieri, vittoriosi 32-25 sul Romagna. Foto Marioni.

Nel girone 3 vittoria in trasferta pesantissima per I Medicei, che sbancano Catania e allungano di qualche punto sulle dirette inseguitrici, cioè Capitolina e Noceto che, da parte loro, non fanno passi falsi e tallonano da vicino i fiorentini. Anche l’altra toscana, i Cavalieri, ha vinto uno scontro importantissimo, battendo il fanalino di coda Romagna e dando così un po’ di ossigeno alla propria classifica, che è invece sempre più complicata per i ragazzi di Cesena.

Classifica: I Medicei 38, Capitolina e Noceto 35, Catania 29, Napoli Afragola 24, Pesaro 20, Civitavecchia 19, Cavalieri 13, Perugia 9, Romagna 4.


Il campionato cadetto è dunque pronto per iniziare il girone di ritorno che, un po’ a singhiozzo per via del 6 Nazioni, riempirà i prossimi tre mesi, fino ad arrivare ai verdetti finali: in bocca al lupo a tutte le squadre!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *