La Serie A tra cardiopalma e risultati roboanti in ricordo dell’arbitro Battini


di Emy Forlani

La Serie A, tra una sosta e l’altra per il Sei Nazioni (del resto, le nostre squadre hanno un mucchio di convocati!), è scesa in campo per la giornata numero 12, terza di ritorno.

Prima di ogni fischio d’inizio, su tutti i campi è stato osservato il commosso minuto di silenzio in memoria del giovane arbitro emiliano Tommaso Battini, vittima di un incidente di volo.

In questa giornata di campionato ci sono stati diversi risultati davvero al cardiopalma ed un paio invece dai punteggi roboanti.

Biella rimane appiccicata all’Accademia a discapito degli Squali liguri, sconfitti in extremis 20-19. Foto Mantovan.

Nel girone 1, uno di questi risultati all’ultimo respiro ha tolto, a pochi minuti dalla fine, alla Pro Recco la vittoria sull’inviolato campo di Biella (20-19) e a me diverse ore di sonno. Un 17-16 ha invece chiuso, anche qui sul filo del rasoio, lo scontro salvezza tra CUS Genova e Alghero. Ampie invece le vittorie di Accademia e CUS Torino.

P.s. ASR Milano-VII Torino è stata rinviata a domenica 23.

Classifica: Accademia 49, Biella 48, CUS Torino 46, Pro Recco 38, VII Torino 34*, Parabiago 26, ASR Milano 25*, CUS Genova 16, Alghero 12, I Centurioni 8.

Rangers Vicenza che tornano alla vittoria 36-15 sul Valpolicella. Foto Zanconato.

Nel girone 2, il Petrarca Padova passa a Badia 32-31, mentre Verona schianta Valsugana addirittura 41-0 fuori casa. Tarvisium rimane in scia agli scaligeri battendo Paese e Casale conquista punti d’oro battendo Udine in una partita dal tabellino lunghissimo (41-32).

Classifica: Verona 54, Tarvisium 50, Petrarca e Valsugana 36, Badia 33, Vicenza 26, Casale 19, Paese 18, Valpolicella 14, Udine 13.

La lotta al centro-sud per la testa della classifica è bellissima e serratissima. Noceto passa in casa della Capitolina per il rotto della cuffia e torna avanti. Foto Iezzi.

Nel girone 3, Noceto va a vincere a Roma lo scontro diretto con la Capitolina con un altro dei risultati al cardiopalma di questa giornata (22-23). In modo assai diverso, addirittura 60-13, il Romagna conquista la sua seconda vittoria stagionale, relega lo sconfitto Perugia all’ultimo posto in classifica e prova a riaprirsi uno spiraglio per la corsa alla salvezza.

Classifica: Noceto 44, Capitolina e Medicei 42, Catania 39, Napoli Afragola 32, Pesaro 30, Cavalieri 23, Civitavecchia 22, Romagna 14, Perugia 13.

Il Romagna spacca tutto e ritorna a sperare, superando sul campo e in classifica i diretti avversari del Perugia. Foto Venturi.

Qui trovate tutti i tabellini delle partite di questa giornata. Dopo il weekend di pausa, recupero di Milano a parte, il campionato cadetto dà appuntamento a domenica 1 marzo per il suo turno numero 13: see ya! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *